I mercati delle materie prime, sia nell’antichità che in tempi moderni, hanno avuto un enorme impatto economico sulle nazioni e popoli.

L’impatto dei mercati delle materie prime nel corso della storia non è ancora completamente noto, ma si ipotizza che futures sul riso possano essere stati scambiati in Cina oltre 6000 anni fa.
Carenze di materie prime critiche hanno scatenato guerre nel corso della storia (come nella seconda guerra mondiale, quando il Giappone si avventurò in terre straniere per assicurarsi petrolio e gomma), mentre l’eccesso di offerta può avere un impatto devastante su una regione svalutando i prezzi delle materie prime di base.

Le commodity energetiche, come il petrolio, sono strettamente sorvegliati da paesi, aziende e consumatori. Il consumatore medio occidentale può essere significativamente colpito da alti prezzi del greggio. In alternativa, i paesi produttori di petrolio del Medio Oriente (che sono in gran parte dipendenti da petrodollari come loro fonte di reddito) possono subire negativamente dei prezzi bassi del greggio.

Interruzioni insolite di scorte causate da condizioni climatiche o disastri naturali possono non solo essere uno stimolo per la volatilità dei prezzi, ma possono anche essere causa di carenze alimentari in diverse regioni.

Per questi motivi le Materie Prime rivestono per l’economia globale un ruolo fondamentale e gli investitori possono trasformare eventi economici relativi a questi beni in opportunità.
 
Spread Trading del grano
 

Commodities Spread Trading

Le materie prime, siano esse legate al cibo, energia o ai metalli, sono una parte importante della vita di ogni giorno. Allo stesso modo, le materie prime possono essere un modo importante per gli investitori di diversificare al di là delle azioni e obbligazioni tradizionali.

L’andamento delle Commodities segue delle stagionalità ed è più facilmente prevedibile su base storica, sulla base di particolari eventi come ad esempio semina o raccolti.

E’ importante ora che tu capisca perché è più conveniente per te fare trading con gli spread di future piuttosto che usare i singoli future.
Ad una prima analisi la gestione di uno spread rispetto al singolo future ti potrebbe sembrare più complessa: in realtà non è così ed esistono diversi motivi per cui è vantaggioso preferire lo spread trading.
 

Vantaggi dello Spread Trading in Commodities

1. Rischio ridotto

Un primo vantaggio degli spread è dato dal fatto che comprando e vendendo contemporaneamente due prodotti correlati tra loro, ci tuteliamo dal rischio di un andamento della materia prima che non avevamo previsto. Questo rischio inferiore degli spread è riconosciuto anche dai broker che praticano ingenti sconti sui margini necessari (a volte arrivando anche al 95%). Questo ti permette di poter raggiungere grossi guadagni con investimenti limitati.
 

2. Guadagno a mercato fermo

Un secondo vantaggio degli spread è che puoi guadagnare anche se il mercato si muove lateralmente o si muove poco. Questo non è vero per quanto riguarda gli spread che a fronte di piccoli spostamenti delle singole gambe, possono produrre utili anche rilevanti.
 

3. Nessuno Stop Loss

Un terzo vantaggio degli spread è quello di risolvere il problema degli “stop loss”. Infatti quando fai trading con i futures quando inserisci un ordine, immediatamente inserisci un altro ordine nel mercato per uscire automaticamente, qualora il mercato si muove in direzione opposta a quella che avevi previsto. Esistono però grosse società di brokeraggio, che riescono a muovere il mercato quanto basta a far sì che il tuo ordine di stop (e quello di molti altri trader) venga eseguito. Con gli Spread questo tipo di problema non si pone e l’operatività, con operazioni che durano anche parecchi mesi, è molto meno stressante.
 

4. Stagionalità Materie Prime

Un’ultima considerazione da fare sugli spread in materie prime, è legata alla loro stagionalità: le commodities ed in particolare gli spread, sono stagionali e tu puoi sfruttare questa stagionalità per effettuare delle previsioni basandoti sui dati statistici storici.